Elezioni, basta perdere tempo e soldi, Election Day con le amministrative

30 Maggio 2020

“Scongiurato lo sconsiderato voto a luglio – esordiscono Elena Ostanel e Giorgio De Zen, portavoce del Veneto che vogliamo – ora è il momento di dirlo con ancora più decisione: basta perdere tempo e investiamo le nostre energie per un Election Day che si sovrapponga alle amministrative”.

“In queste settimane abbiamo assistito a un teatrino desolante: mentre i veneti chiedevano risposte e soldi per ripartire, Zaia ha investito la maggior parte del suo tempo e del suo impegno politico per votare a luglio – continuano Ostanel e De Zen – Le tempistiche naturalmente rendevano improbabile la cosa fin dal principio, ma Zaia ha continuato a insistere, addirittura piegando la legge elettorale veneta e riducendo l’indizione dei comizi da 60 a 50 giorni. Fa specie che il leader ormai più in vista in Italia della Lega non sia riuscito a convincere nemmeno il suo partito, ma a questo punto guardiamo avanti e pensiamo al meglio per i veneti”.

“Smettiamola di perdere tempo, e soprattutto smettiamola di voler perdere soldi a tutti i costi. Non fare un election day vorrebbe dire buttare al vento 15 milioni di euro – concludono i due portavoce – Non solo: tutte le difficoltà sanitarie che potranno comportare le elezioni, chiamare al voto 4 volte i veneti vorrebbe dire giocare con la loro salute. E anche per evitare un impatto su una stagione turistica che partirà inevitabilmente in ritardo rispetto al solito. Regionali, amministrative, ballottaggi e referendum: le istituzioni pensino ai cittadini e convochino un Election Day, che corrisponda alle comunali.”

Condividi questa pagina