Regionali, "Tutto un altro futuro"

05 Luglio 2020

Sabato 11 luglio grande assemblea a Rovigo

“Tutto un altro futuro”: sarà questo il titolo dell’assemblea dell’unico movimento civico e popolare candidato alle Regionali in Veneto. Una nuova visione per il Veneto, ormai stanco, dopo venticinque anni, della stessa amministrazione sempre dedita a gestire l’ordinario più che a costruire il futuro; una promessa, quella che sta facendo VcV, di operare un radicale cambio di passo dell’opposizione e porsi come una valida alternativa alle politiche della Lega e della destra veneta in generale, rimasta incontrastata in questi anni.

Sabato 11 luglio si terrà l’Assemblea Regionale di VcV al Cen.Ser. di Rovigo dalle ore 10. In questa occasione, verrà illustrato e spiegato il programma proposto dai gruppi di lavoro del Veneto che Vogliamo, programma che si fonda su determinati principi fondamentali: la tutela del territorio, la cultura veneta, la sanità pubblica, il rilancio del trasporto pubblico, l’impegno contro le disuguaglianze.

Sono invitati tutti i firmatari dell’appello di VcV, come pure i simpatizzanti (che potranno firmare l’appello durante la giornata); insieme dovranno approvare durante l’assemblea regionale il programma.

Saranno presenti anche molti ospiti illustri. I primi confermati sono: Annalisa Corrado, portavoce di Green Italia, che sottolineerà l’importanza di una politica ambientale per il Veneto che vogliamo; Rossella Muroni, deputata, già presidente di Legambiente Italia, che porterà tutta la sua esperienza da amministratice nazionale; Lucio Cavazzoni, sociologo, già presidente di Alce Nero, impegnato da vent’anni nella promozione di imprese di agricoltura biologica. Sarà dedicato spazio anche alla rete di amministratori locali veneti che sostiene il movimento civico e popolare de Il Veneto che Vogliamo: confermati al momento Edoardo Gaffeo, sindaco di Rovigo, e Omar Barbierato, sindaco di Adria, le principali città del Polesine.

Condividi questa pagina